Bookmark and Share
Data: 07/08/2020

DOMENICA LA RIAPERTURA DELLA CAMPOBASSO TERMOLI

DOMENICA LA RIAPERTURA DELLA CAMPOBASSO TERMOLI

Dalle istituzioni regionali arriva un primo e tangibile segnale: anche il Molise ha estremamente bisogno della “cura del ferro” GUARDA IL SERVIZIO TRASMESSO DA TELEREGIONE MOLISE


Finalmente una bella notizia dal martoriato sistema dei trasporti del Molise. Ad affermarlo sono i Segretari Regionali della Filt Cgil - Fit Cisl e Uiltrasporti. Domenica 9 agosto, infatti e a distanza di poco meno di quattro anni (era il 9 dicembre 2016 quando il servizio ferroviario venne sospeso e sostituito con autobus per consentire, almeno ufficialmente, lavori di potenziamento infrastrutturale) i treni riprenderanno a solcare la tratta ferroviaria che collega il capoluogo di regione con il basso Molise e quindi con la costa adriatica molisana.
Non sarà sicuramente “una specie di miracolo” come invece qualcuno ha azzardato ad affermare nel prefigurare l’evento, ma è sicuramente - sostengono Francon Rolandi, Antonio Vitagliano e Carmine Mastropaolo - un primo e tangibile segnale di attenzione delle istituzioni verso il trasporto ferroviario e che, a nostro avviso, meriterebbe maggiore considerazione e apprezzamento da parte di tutti, a cominciare dagli addetti ai lavori.
Poco importa se la linea in questione era e continuerà ad essere non elettrificata, era e continuerà ad essere a binario unico, era e continuerà ad essere al momento non particolarmente concorrenziale rispetto ai tempi di percorrenza ottenibili ricorrendo al trasporto privato o al trasporto pubblico su gomma. E poco importa se i vecchi convogli, almeno nella fase iniziale, fermeranno solo a Matrice, Campolieto, Casacalenda e Larino. L’importante è che stiano emergendo segnali di discontinuità e soprattutto la consapevolezza tra i cittadini e le istituzioni molisane di dover puntare con decisione allo sviluppo ferroviario di questa regione e alla cosiddetta “cura del ferro” sulla quale si sono già proiettate con successo e con straordinari risultati le altre regioni italiane.
Pertanto senza voler esagerare con i trionfalismi e portandoci comunque a casa la ripartenza di questa suggestiva e storica tratta ferroviaria, - sostengono i Segretari di Filt Cgil-Fit Cisl e Uiltrasporti -  spuntiamo l’obiettivo raggiunto ma al tempo stesso puntiamo immediatamente e con decisione a quelli ancora da conseguire (e sono ancora tanti). Noi siamo pronti.

  • 9/8/2020     RIAPERTURA CAMPOBASSO TERMOLI
  • ……………… ELETTRIFICAZIONE ROCCARAVINDOLA-ISERNIA-CAMPOBASSO
  • ……………… RADDOPPIO TERMOLI LESINA
  • ……………… METROPOLITANA LEGGERA MATRICE BOJANO
  • ……………… RIATTIVAZIONE TRANSIBERIANA D’ITALIA (SULMONA – CARPINONE)
  • ……………… RIATTIVAZIONE BENEVENTO CAMPOBASSO
  • ……………… INVESTIMENTI SUL MATERIALE ROTABILE E SU TRENI DI PROPRIETA’ REGIONALE
  • ……………… ELIMINAZIONE / SOSTITUZIONE PASSAGGI A LIVELLO
  • ……………… RIAPERTURA BIGLIETTERIA ISERNIA


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0800096