Bookmark and Share
Data: 24/12/2022

PAGATI DALLA REGIONE GLI STIPENDI DI OTTOBRE A TUTTI I LAVORATORI CHE HANNO CREDUTO NEL SINDACATO SOTTOSCRIVENDO LO SCORSO 21 NOVEMBRE LE RELATIVE SEGNALAZIONI ALL’ENTE AFFINCHE' ESERCITASSE IL POTERE SOSTITUTIVO

PAGATI DALLA REGIONE GLI STIPENDI DI OTTOBRE A TUTTI I LAVORATORI CHE HANNO CREDUTO NEL SINDACATO SOTTOSCRIVENDO LO SCORSO 21 NOVEMBRE LE RELATIVE SEGNALAZIONI ALL’ENTE AFFINCHE' ESERCITASSE IL POTERE SOSTITUTIVO

Vertenza ATM. Aperto un solco importante per il quale i sindacati non si fermeranno. L’azienda (che nel frattempo si è vista assegnare nuova liquidità dalla Regione Molise) provveda immediatamente a retribuire i restanti lavoratori (circa la metà) per la mensilità di ottobre nonché le mensilità di novembre e la tredicesima mensilità. In assenza di riscontro i sindacati continueranno ad esigere il potere sostitutivo della Regione e l'Assessore Regionale Quintino Pallante conferma: «Se i lavoratori non dovessero percepire la retribuzione di Novembre e la tredicesima faremo scattare ugualmente i poteri sostitutivi» -  GUARDA IL SERVIZIO TRASMESSO DA TELEREGIONE MOLISE


In queste ore sono stati formalmente accreditati i bonifici relativi agli stipendi di ottobre 2022 ed hanno interessato tutti i lavoratori ATM che hanno provveduto lo scorso 21 novembre e per il tramite delle scriventi organizzazioni sindacali ad effettuare regolare segnalazione al Direttore Servizio Mobilità della Regione Molise della mancata corresponsione della suddetta mensilità ai sensi dell’Art.30 c.6 del D.Lgs 50/2016.
Il tutto è avvenuto, nonostante l’aperta diffidenza e l’atteggiamento quasi ostativo di chi invece probabilmente pensava che si trattasse di un’operazione inutile e che si dovesse invece continuare a perseguire unicamente la strada infinita dei procedimenti ingiuntivi. E poco importa se gli stipendi di ottobre sarebbero stati poi pagati a febbraio o marzo dell’anno successivo.
E’ del tutto evidente che grazie all’insistenza e alla tenacia di Filt Cgil e Fit Cisl, si è riusciti a creare un precedente importante chiedendo l’applicazione del Decreto Madia ovvero di quel cosiddetto Codice degli Appalti che al comma 6 dell’art 30 del Decreto legislativo del 18/04/2016 n. 50, ha disciplinato espressamente il potere sostitutivo per la stazione appaltante nel pagamento delle retribuzioni dovute al personale dovute al personale in caso di ritardi nella corresponsione delle stesse da parte dell’affidatario del Contratto di servizio.
E ORA NON CI FERMIAMO. L’AZIENDA PROVVEDA A PAGARE LE ALTRE MENSILITA’ - Fatte queste doverose puntualizzazioni, ci teniamo altresì a precisare che per quanto ci riguarda, la vicenda degli stipendi non pagati e dei contributi non versati al Fondo Priamo da parte di Atm, NON FINISCE QUI. Con alcune recenti Determine Dirigenziali della Regione Molise, sono state liquidate alla società ATM le ultime fatture presentate dall’impresa per un importo complessivo di € 451.440,81. E’ del tutto evidente che queste somme vadano prioritariamente ed immediatamente destinate a pagare le restanti retribuzioni di ottobre relative a quei lavoratori (circa la metà) che non hanno prodotto istanza per l’intervento sostitutivo da parte della Regione. Così come vanno immediatamente pagati gli stipendi ( e a tutti !!) concernenti la mensilità di novembre nonché la tredicesima mensilità.
In assenza di immediati riscontri, siamo pronti a promuovere e raccogliere, come abbiamo già provveduto a fare, ulteriori istanze e segnalazioni dei lavoratori da inoltrare alla Regione affinché eserciti il potere sostitutivo anche per le altre mensilità.

PRIMO PIANO MOLISE - Articolo del 24/12/2022
24 dicembre 2022 primo piano molise

 

Stipendi di ottobre ad autisti. “Atm ha ricevuto 500mila euro, paghi arretrati e tredicesima”

Filt Cgil e Fit Cisl intervengono a favore dei lavoratori della ditta del trasporto: "Se l'azienda non paga, ci rivolgeremo di nuovo alla Regione"

Agli autisti Atm che avevano segnalato il mancato pagamento dello stipendio sono stati accreditati ieri (22 dicembre) i bonifici relativi agli stipendi di ottobre. Pagamenti che hanno riguardato i lavoratori che tramite i sindacati Filt Cgil e Fit Cisl avevano segnalato alla Regione – in particolare al direttore del Servizio Mobilità – la mancata corresponsione degli emolumenti. Per i sindacalisti Lucia Merlo e Simone Vitagliano non basta: ai dipendenti dell’azienda di trasporto vanno liquidati anche la mensilità di novembre e la tredicesima. Altrimenti chiederanno alla Regione di ricorrere nuovamente ai poteri sostitutivi.

“E’ del tutto evidente – osservano Merlo e Vitagliano – che grazie all’insistenza e alla tenacia di Filt Cgil e Fit Cisl si è riusciti a creare un precedente importante chiedendo l’applicazione del decreto Madia ovvero di quel cosiddetto Codice degli Appalti che (al comma 6 dell’art 30 del decreto legislativo del 18 aprile 2016 n. 50) ha disciplinato espressamente il potere sostitutivo per la stazione appaltante nel pagamento delle retribuzioni dovute al personale dovute al personale in caso di ritardi nella corresponsione delle stesse da parte dell’affidatario del Contratto di servizio”.

Le organizzazioni sindacali chiedono poi all’Atm di pagare le altre mensilità arretrate. “La vicenda degli stipendi non pagati e dei contributi non versati al Fondo Priamo da parte di Atm non finisce qui. Con alcune recenti determine dirigenziali della Regione Molise – insistono i due rappresentanti sindacali – sono state liquidate alla società ATM le ultime fatture presentate dall’impresa per un importo complessivo di 451mila euro. E’ del tutto evidente che queste somme vadano prioritariamente ed immediatamente destinate a pagare le restanti retribuzioni di ottobre relative a quei lavoratori (circa la metà) che non hanno prodotto istanza per l’intervento sostitutivo da parte della Regione. Così come vanno immediatamente pagati gli stipendi (e a tutti) concernenti la mensilità di novembre nonché la tredicesima mensilità.

In assenza di immediati riscontri, siamo pronti a promuovere e raccogliere, come abbiamo già provveduto a fare, ulteriori istanze e segnalazioni dei lavoratori da inoltrare alla Regione affinché eserciti il potere sostitutivo anche per le altre mensilità”.

 


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1050639