Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 25/06/2022
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

A14, fino al 6 settembre niente lavori e maxi code Si fermano 10 cantieri nel lungo tratto compreso tra Giulianova e Val di Sangro Turisti, pendolari e autotrasportatori avranno così le corsie libere per 75 giorni

PESCARA Settantacinque giorni senza code, cantieri e stress. La lunga tregua estiva dei lavori in A14 è scattata ieri sia nel tratto abruzzese che marchigiano dove operai, deviazioni e restringimenti torneranno la sera di martedì 6 settembre.Sarà un'estate a doppia corsia libera per turisti, pendolari e camionisti dopo mesi di disagi interrotti per poco durante il ponte del 2 giugno.
QUANTI E QUALI SONO. Nel tratto abruzzese - tra Val di Sangro e Giulianova - i cantieri della A14 interessati dalla sospensione sono 10, eccoli.La galleria San Marco, tra Roseto degli Abruzzi e Giulianova in direzione Ancona. I viadotti Santa Maria e Marinelli, le gallerie Fonte da Capo Sud, Solagne (in direzione Pescara) e Pianacce (in direzione Ancona), tutti posizionati tra Atri Pineto e Pescara Nord. La galleria Colle Moretto e il ponte viadotto Vallelunga, tra Pescara Ovest e Pescara Sud in direzione Bari. E il viadotto Fonte dei Preti, tra Lanciano e Val di Sangro, in direzione Bari
PERCHÉ CI SONO. Autostrade per l'Italia (Aspi) spiega che per quel che riguarda le gallerie San Marco, Fonte da Capo Sud e Pianacce Nord, i lavori hanno riguardato l'ammodernamento e il potenziamento degli impianti antincendio. Mentre all'interno delle gallerie Solagne e Colle Moretto sono stati realizzati lavori di ammodernamento che riguardano principalmente la rimozione e il rifacimento delle calotte dei fornici (gli ingressi) che - data l'epoca di realizzazione - non sono dotate di sistemi di impermeabilizzazione. Nel piano di ammodernamento, rientrano anche le attività di sostituzione delle barriere laterali di sicurezza che in questa fase hanno interessato i viadotti Santa Maria sud, Cerrano Sud, Marinelli sud, Vallelunga sud e Fonte dei Preti sud.
IN QUANTI LAVORANO. Dalla ripresa delle attività - dopo l'interruzione per i ponti primaverili - fino a ieri sul tratto abruzzese hanno lavorato in media 187 operai al giorno con l'ausilio di oltre 40 mezzi.FRA TRE MESI. A partire dal 6 settembre quindi torneranno ad essere operativi i 10 cantieri, sette dei quali per riqualificare le barriere dei viadotti, Santa Maria, Cerrano, Marinelli, Vallelunga, Lupo, Riccio I Nord, Fonte dei Preti Nord e tre per l'ammodernamento delle gallerie Colle Marino Nord, Colle Moretto Sud e S. Marco Nord. Sarà garantita la disponibilità di una seconda corsia di marcia in caso di maxi code, ad eccezione del cantiere per l'ammodernamento della galleria Colle Marino.
GLI IMPORTI. In totale, nel solo tratto abruzzese, sono previsti interventi per 220 milioni di euro, di cui 198,5 in corso d'opera. Nel dettaglio: 60 milioni sono destinati alle attività di ammodernamento delle gallerie; 13,3 al potenziamento degli impianti dei tunnel; 2,5 milioni per la sostituzione delle barriere a bordo ponte e 47,7 per il risanamento acustico. Mentre 21,5 milioni sono previsti per altre attività ancora in fase di progettazione, sempre nel tratto abruzzese dell'A14 che, per le sue specifiche caratteristiche orografiche, conta ben 33 gallerie e 77 viadotti.
PARLA IL DIRETTORE. «Ringrazio le squadre della Direzione di Tronco che ieri mattina si sono impegnate nei lavori di rimozione dei cantieri: sin dalle prime ore del giorno si sono messe all'opera per liberare le tratte interessate, permettendo così di ripristinare la viabilità su tutte le corsie sia in direzione Nord che in direzione Sud. In accordo con gli enti Locali abbiamo voluto non solo replicare la sospensione dei cantieri, come accaduto per i precedenti ponti per le festività, ma ampliare ulteriormente la finestra di interruzione che quest'estate, per la prima volta, va da fine giugno ai primi di settembre in modo da garantire spostamenti più agevoli per chi va in vacanza estive», commenta il direttore del Tronco di Pescara di Autostrade per l'Italia, Christian Tucciarone.
IL CASELLO DI LANCIANO. In coda resta solo un piccolo strascico di 12 ore di disagi. Per consentire lavori di pavimentazione, nelle due notti di lunedì 27 e martedì 28 giugno, dalle 23 alle 5, sarà infatti chiusa la stazione di Lanciano, in uscita per chi proviene da Pescara. Meglio imboccare il casello di Ortona.

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1013009