Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 03/09/2022
Testata Giornalistica: IL MESSAGGERO
    IL MESSAGGERO

«Dai sindacati un no ai soldi nel piatto»

La Panoramica replica alle accuse dopo il nulla di fatto sul caso dei 400mila euro ancora in ballo


“La Panoramica non è in possesso di alcun assegno esigibile a favore dei lavoratori, né tantomeno ricatta gli stessi. L’azienda è stata chiamata dalle istituzioni politiche ad un tavolo sindacale intorno al quale esplica la propria funzione di controparte a pieno titolo e col fine di tutelare i suoi legittimi diritti nel pieno rispetto della legge. Sta di fatto, in conclusione, che per l’ennesima volta le organizzazioni sindacali hanno rifiutato i soldi nel piatto”. L’

AZIENDA RIBATTE Replica così inuna nota la società di trasporti alle “accuse” dei sindacati dopo il recente incontro nella sede di Confindustria Chieti Pescara da cui non è uscita l’attesa soluzione circa lo sblocco dei 400mila euro di contributo straordinario stanziati dalla Regione a favore del Comune per il trasporto pubblico locale, in seguito alla disdetta, apartire dal 1novembre 2020, della contrattazione aziendale. Secondo La Panoramica, con tale legge“ il Legislatore Regionale non intende finanziare gli accordi aziendali, peraltro mai ricompresi nel calcolo del costo standard vigente in materia. È, quindi evidente - si legge ancora nella nota - il tentativo delle organizzazioni sindacali di voler distorcere il significato dell’espressione “utero in affitto”, da noi utilizzata in sede sia sindacale che politica, per indurci ad essere coinvolti in una procedura anomala”. Secondo la società di trasporti è stata “necessaria ed ineludibile decisione di disdettare gli accordi aziendali, accordi hanno garantito al nostro personale, almeno negli ultimi tre decenni, una gratifica di circa 4.000,00 pro capite Euro annui,casopiùunicocheraro in ambito regionale. Tale gratifica è stata mantenuta in vigore per diversi anni nonostante l’inspiegabile decisione regionale di ridurre di oltre il 35% la contribuzione a nostro favore a partire dal 2016. Ciò a dimostrazione che l’azienda era ben disposta a compartecipare con i lavoratori i risultati remunerativi della gestione aziendale. Poiché l’azienda da tempo naviga a vista non puòpiù permettersi i trattamenti passati,penail default”.


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1012835