Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 04/10/2022
Testata Giornalistica: IL MESSAGGERO
    IL MESSAGGERO

«Dal 2023 i primi filobus ultimo mese di cantiere» Di Pasquale, dg di Tua, illustra a Roma il progetto della filovia sulla strada parco

Per completare i lavori sulla strada parco occorrerà ancora solo un mese ma per l'avviamento del servizio bisognerà attendere il primo semestre del prossimo anno. Il conto alla rovescia per la filovia sta arrivando agli sgoccioli, Tar permettendo: è fissata al prossimo 14 ottobre l'udienza di merito sul passaggio o meno del filobus sulla strada parco e il comitato Strada parco bene comune sta definendo in queste ore le memorie di replica da presentare.
Al quartier generale di Tua si attende con prudente fiducia il pronunciamento dei giudici, con il convincimento di aver fatto quello che c'era da fare per rendere fruibile e sicuro il passaggio lungo il tragitto. Sono stati acquistati sei mezzi Van Hool Exquicity lunghi 18 metri che dovranno fare la spola tra Montesilvano e Pescara. Con qualche novità di grande interesse: «Nella fase iniziale il servizio di collegamento verrà effettuato tra Montesilvano e la stazione ferroviaria di Pescara - ha spiegato il direttore generale di Tua, Maxmilian Di Pasquale -. I mezzi saranno full electric con dispositivo in motion charging, il che significa che possono ricaricarsi durante il percorso e accumulare energia in modo da proseguire la marcia in assoluta autonomia. Questo rappresenta un miglioramento rispetto al progetto di partenza che prevedeva invece filobus soltanto ibridi. Tra l'altro, proprio in questi giorni - ha spiegato ancora Di Pasquale - stiamo rivedendo l'esercizio di Tua in Comune a Pescara e ci saranno novità in tema di benefici ambientali».
IL PERCORSO
Restano da organizzare le aree per i parcheggi di scambio, lavori finanziati con il masterplan sia a Montesilvano che alla stazione di Pescara, poi si vedrà. Andrà definito il percorso successivo del filobus dalla stazione fino al nuovo tribunale (per arrivare da lì fino a Chieti in un futuro prossimo). Il tragitto naturale corre lungo corso Vittorio Emanuele ma da Palazzo di città non è mai stata smentita l'ipotesi di un transito dei filobus sull'area di risulta, prima di proseguire su viale Marconi.
Ulteriori dettagli del progetto della filovia - senza tralasciare i particolari relativi ai lavori fin qui portati avanti sul cantiere - saranno annunciati a Pescara in una conferenza stampa prevista in Comune per venerdì prossimo. Il giorno precedente, cioè dopodomani, i vertici di Tua sono attesi a Roma per prendere parte alle giornate di studio del nono seminario nazionale sistema tram sul tema dei Sistemi a guida vincolata per il Tpl e le Aree metropolitane, promosso dal Mims, Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile. Ad illustrare le soluzioni da adottare a Pescara sarà appunto il direttore generale di Tua Spa, Maxmilian Di Pasquale, inviato nella capitale dal presidente dell'azienda, Gabriele De Angelis.
Dal fronte opposto il comitato non ha mai smesso di criticare le modalità con cui il cantiere è stato portato avanti, bocciando il taglio delle siepi e delle radici delle piante, l'adeguamento della banchina ovvero del marciapiede alle porte del mezzo, per non parlare del sistema a guida vincolata imposto dall'appalto ma che, sempre secondo il comitato, non troverebbe applicazione con i mezzi che verranno utilizzati. Ancora ieri Ivano Angiolelli, battagliero portavoce del comitato Strada parco bene comune, ha rilanciato su facebook le critiche a Tua per i presunti silenzi dell'azienda sulla filovia, accusata di aver «celato alla pubblica opinione i passaggi i passaggi cruciali del tormentato iter amministrativo, custoditi nelle segrete stanze aziendali». Questione di giorni, dieci per l'esattezza, e conosceremo al Tar l'esito di questo lunghissimo ed estenuante braccio di ferro.

04 ottobre 2022 il messaggero

 

Download 04 ottobre 2022 - il messaggero.pdf

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1009937