Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 28/10/2022
Testata Giornalistica: IL MESSAGGERO
    IL MESSAGGERO

Ferrovie, un cantiere con 60 operai. In corso i lavori di ammodernamento dello scalo ferroviario di Giulianova. Ci vorrà più di un anno per terminare i lavori

GIULIANOVA Ci sono circa 60 operai a lavorare sulla linea ferroviaria adriatica teramana e alla stazione di Giulianova per rendere lo scalo ferroviario più moderno e adeguato ai tempi. Ci sono delle situazioni che riguardano il miglioramento della rete ed altre che si tradurranno in più ottimali condizioni di benessere per i viaggiatori.
LO MODIFICHE - Quali sono i lavori che renderanno lo scalo giuliese più moderno e funzionale? Si parte dallo spostamento dei binari secondo e terzo, quelli maggiormente percorsi dai treni nelle rispettive direzioni. Saranno spostati verso est in quanto i treni che arriveranno in stazione si allineeranno a dei marciapiedi in fase di costruzione e che saranno più alti di quelli che esistono ora, in quanto i treni saranno più funzionali ai nuovi marciapiedi e gli utenti si troveranno salita e discesa al pari del marciapiede stesso, senza dover salire o scendere alcun scalino, un po' come accade da tempo già nelle stazioni più famose e frequentate. Per far questo si stanno adoperano da parte della ditta incaricata delle gru anche alte che solleveranno i binari e li sposteranno con grande facilità. Fatto questo lavoro, si dovrà procedere ad allineare i binari anche lungo il percorso che immette alla stazione con la rimodulazione degli attuali scambi sia a sud che a nord, un lavoro molto lungo e impegnativo per cui i lavori potrebbero durare da sei mesi a un anno e molto dipenderà dalle condizioni meteo che attualmente sono ottimali. Per non intralciare il normale traffico giornaliero, la ditta ha costruito due binari autonomi, che permettono di manovrare con le macchine senza minimamente interferire con i treni di linea. È stato necessario adeguare la velocità d'ingresso sia da nord che da sud per cui, proprio a causa dei lavori in corso, sono stati sistemati dei cartelli che impediscono ai treni di transitare ad una velocità superiore ai quaranta e perfino il Frecciarossa si è dovuto adeguare a questa velocità transitando in stazione come se fosse sul punto di fermarsi.
PASSEGGERI - Novità per i passeggeri. Tra il secondo ed il terzo binario sarà costruita la nuova pensilina che non sarà in cemento come quella precedente, ma in alluminio come quella costruita in corrispondenza del quarto binario. E, se questa è un'opera molto attesa, (i viaggiatori attendono ora al caldo e alle intemperie sotto una semi-pensilina di plastica), molto lo è la sistemazione di un nuovo ascensore per cui i viaggiatori potranno raggiungere il secondo e terzo binario senza dover fare le scale, cosa che ha determinato numerosi inconvenienti e disagi in tutti questi anni e, soprattutto per le persone con disabilità, tenuto conto che per i viaggiatori con disabilità gravi il treno li accoglie sul primo binario. Insomma, una piccola grande rivoluzione che renderà la stazione più adeguata ai tempi, ma si dovrà sempre lottare per avere un più alto numero di Frecciarossa.

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1012843