Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 21/11/2021
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Giuliante svela i nomi di "Futura": molti ex, scontenti o estromessi Dai consiglieri regionali Scoccia e Marcovecchio agli esponenti Udc E l'ex leghista chiarisce sul suo ruolo nella Tua: «Non è incompatibile»

PESCARA Dopo la lettera aperta a Matteo Salvini, con cui annunciava la sua uscita dalla Lega, Gianfranco Giuliante, attuale presidente della Tua (Società unica abruzzese di trasporto) svela i nomi, gli obiettivi e il progetto politico di "Futur-a". «È una confederazione plurale che vuole essere un punto di riferimento di varie anime» ha spiegato Giuliante nel corso della presentazione all'Aurum di Pescara, a cui hanno partecipato politici, amministratori abruzzesi e curiosi. Tra questi, anche il consigliere regionale del gruppo misto, ex Udc, Marianna Scoccia. Assente il presidente della Confcommercio Pescara Riccardo Padovano, che però ha ribadito la sua adesione al progetto. Durante la conferenza, è intervenuto anche il consigliere regionale Emanuele Marcovecchio, espulso dalla Lega e promotore del progetto "Valore Abruzzo", insieme ai consiglieri Antonio Di Gianvittorio e Simone Angelosante, «Percorreremo insieme a Futura questo viaggio per larghi tratti», ha spiegato Marcovecchio. Era presente anche Gianluca Luminari, presidente del movimento "Partite Iva Unite" che farà parte di una task force, legata al nuovo organismo politico, che si occuperà di temi specifici.

LA COLLOCAZIONE POLITICA «Vorremmo far convergere sensibilità diverse», ha spiegato Giuliante, «se resto a destra? Diciamo che sono altrove rispetto ai partiti tradizionali. Ma gran parte dei soggetti che ci appoggiano vogliono muoversi in una logica di sostegno all'attuale maggioranza e al presidente Marco Marsilio, cercando di conservare capacità di incidere e fare proposte. Il perimetro di azione resta quello ma, come conferma la vicinanza di Marianna Scoccia, vogliamo dialogare con un fronte ampio. Occorrono visione e pragmatismo e quindi è necessario proporre soluzioni. Le difficoltà, le incertezze e i dubbi paralizzano il sistema Abruzzo».

CHI È vicino aL NUOVO PROGETTO Alla presentazione ufficiale di Futura, a Pescara, hanno partecipato amministratori e politici abruzzesi delle varie province. Corposa la presenza di esponenti dell'Udc, tra cui Vincenzo Serraiocco, coordinatore del partito a Pescara, e Massimiliano Pignoli, capogruppo dell'Udc in consiglio comunale a Pescara. Ma anche Sandro Stirpe, anche lui ex Lega e coordinatore di "Abruzzo al Centro", formazione civica ispirata dal sindaco sospeso di Avezzano Gianni Di Pangrazio, e Andrea Buracchio, ex sindaco di Chieti. Altri esponenti politici hanno espresso vicinanza pur non essendo presenti, come Enrico Di Giuseppantonio, Andrea Gerosolimo e Gianni Chiodi.

GLI OBIETTIVI FISSATI «Mettere insieme energie e sensibilità diverse», spiega Giuliante, «ma occorre molto lavoro per centrare l'obiettivo». «Vogliamo praticare una buona politica di prossimità sui territori», precisa il consigliere Marcovecchio, «il nostro gruppo "Valore Abruzzo" è già impegnato su questo fronte e a breve avremo un incontro con Marsilio per dettare un'agenda politica. Non abbiamo rivendicato, per il momento, ruoli o incarichi, perché vogliamo dare la priorità agli interventi. Ma siamo a disposizione di "Futura" in questa battaglia».

IL RUOLO DI GIULIANTE Gianfranco Giuliante, che ha messo in piedi il nuovo progetto politico e lo coordinerà, è anche presidente Tua e la domanda sulla compatibilità dei due incarichi viene spontanea. «In termini giuridici, non esiste evidentemente alcun tipo di incompatibilità», spiega lo stesso Giuliante, «So perfettamente di essere in qualche misura, lo dico tra virgolette, in quota Lega e sono assolutamente a disposizione, anche se mi trovo a fine corsa perché tra pochi mesi il mandato del presidente Tua scadrà. Stiamo per approvare il bilancio e in questi giorni lanceremo il piano strategico della Tua, poi sarà la politica a valutare la mia sorte».

I PROSSIMI APPUNTAMENTI Sullo sfondo ci sono le elezioni provinciali del 18 dicembre. «È ovvio che non potremo muoverci in maniera compiuta per questo appuntamento», conclude Giuliante, «ma abbiamo le idee chiare e a Pescara, per esempio, siamo convinti che il sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis, sia il profilo giusto per questo ruolo».


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0923164