Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 24/11/2021
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

I sindacati: tagli alle corse, i bus in ritardo Protestano gli autisti della Panoramica: i disagi non sono colpa nostra. Il Comune chiede fondi alla Regione. Il sindaco incontra il presidente della Regione Marsilio proprio sulle criticità del settore

CHIETI Mentre riprende la protesta sul trasporto pubblico, sia da parte dei dipendenti della Panoramica che da parte degli studenti, il sindaco Diego Ferrara incontra il presidente della Regione Marco Marsilio proprio sulle criticità del settore. Il sindaco ha chiesto alla Regione maggiori risorse economiche per il trasporto pubblico: «L'obiettivo e la speranza», ha detto Ferrara, «sono quelli di rilanciare il servizio, evitando così anche il possibile rischio di default di un'azienda, la Panoramica, fiore all'occhiello per la città per efficienza e innovazione e parimenti riteniamo che un'azienda in salute trasmetta tranquillità economica anche e soprattutto ai suoi dipendenti».La Panoramica lamenta da tempo un mancato arrivo di fondi regionali che hanno costretto l'azienda a tagliare a sua volta gli stipendi dei lavoratori di oltre 300 euro al mese. Secondo i sindacati, però, il problema non è solo il pesante taglio in busta paga, ma anche «il taglio dei servizi da parte del Comune» ad aver reso ancora più critiche le condizioni di lavoro. Proprio la riorganizzazione dovuta al taglio dei fondi comunali, ha fatto sì che ci fosse un «aggravio dei turni di lavoro». Nicola D'Angelo (Fit-Cisl), Maurizio Pasqualone (Faisa Cisal) e Nicola Grifone (Filt-Cgil) hanno inviato all'azienda una formale diffida sui turni di lavoro che, però, dicono «non è servita a nulla. Se prima gli autisti della Panoramica viaggiavano a una velocità commerciale tra le più alte d'Italia, adesso, con molta probabilità, potrebbero stabilirne il primato. I lavoratori si vedono costretti a saltare corse, già ridotte dal taglio dell'esercizio e a fare ritardi tutti i giorni sulle poche corse rimaste, nella totale indifferenza dell'ente concedente e dell'azienda. Ci scusiamo con l'utenza per i disservizi che sistematicamente avvengono. Se da una parte gli utenti hanno ragione a lamentarsi, dall'altra non è possibile attribuirne la colpa al personale dipendente che continua a dare il meglio di sé ogni giorno». Tra gli utenti che si lamentano ci sono gli studenti del Savoia che hanno incontrato i vertici della Tua, ma non sono riusciti a incontrare quelli della Panoramica. E se i dirigenti Tua hanno preso nota delle criticità di orari e affollamento dei bus, con La Panoramica non c'è stato dialogo: «Ci siamo trovati di fronte un muro», dice il rappresentante degli studenti Giulio Ingannato, «riteniamo che le tematiche più sentite siano proprio quelle correlate a quest'azienda, specialmente dopo la riorganizzazione del servizio a seguito dei tagli effettuati dal Comune di Chieti. Già note sono le lamentele dell'utenza dovute al sovraffollamento sulla linea 1 e 3. Ciò, sempre più spesso, non permette a molti ragazzi provenienti da località extraurbane di arrivare a scuola in orario né, tantomeno, fare in tempo a prendere i mezzi per il ritorno».
24 novembre 2021 il centro

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0923140