Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 05/07/2020
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Masci: «Restituiteci i servizi della stazione» Il sindaco sprona a riattivare scale mobili e ascensori. Rfi ribatte: «Chiusi per le norme anti Covid»

PESCARA«Sentirò l'amministratore delegato del gruppo Rfi (Rete ferroviaria italiana), con il quale abbiamo in cantiere un progetto di ristrutturazione, e gli chiederò di intervenire immediatamente per ripristinare tutti i servizi della stazione centrale». All'indomani della denuncia del Centro sulle condizioni della struttura ferroviaria, il sindaco Carlo Masci replica così alle proteste di passeggeri ed esercenti dei locali commerciali che chiedono un ritorno alla piena operatività.Dall'inizio dell'emergenza covid, infatti, con l'entrata in vigore delle nuove norme per limitare i contagi, non è possibile utilizzare le due scale mobili che portano ai binari e tre dei cinque ascensori. Le panche, un tempo presenti nell'atrio, sono state rimosse e i bagni pubblici possono essere utilizzati soltanto in determinate fasce orarie, rimanendo chiusi dalle 12 alle 16. Anche l'unico bar presente nell'atrio è al momento sprangato. «La stazione di Pescara deve essere messa in condizione di funzionare a pieno regime», ribadisce il sindaco Masci, «non è pensabile questo abbandono. Con il gruppo Rfi avevamo un'interlocuzione aperta da prima dell'emergenza sanitaria sia per la costruzione del terzo binario e sia per un intervento di sistemazione e valorizzazione del tracciato ferroviario, in corrispondenza dei resti del bastione San Vitale. C'è poi un piano di ristrutturazione dell'atrio centrale, attraverso un investimento economico considerevole, che cambierà il volto della stazione centrale per trasformarla in uno degli hub più moderni e all'avanguardia in Italia e che contrasta con l'attuale stato di degrado». Intanto Rfi fa sapere che la riduzione dei servizi è stata attuata «in coerenza con le disposizioni ministeriali in materia di contenimento del virus», condivisa con Fs e la Polfer di Ancona «per rispettare il piano previsto per il distanziamento e la separazione dei flussi», mentre «sono in corso interlocuzione per incrementare le ore di apertura dei servizi igienici a seguito dell'aumentato flusso dei viaggiatori».

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0798234