Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 19/05/2020
Testata Giornalistica: LA STAMPA
    LA STAMPA

Ryanair: " L'Ue vieti gli aiuti alle compagnie di bandiera"

L'anno fiscale di Ryanair, che si è dispiegato da aprile 2019 a marzo 2020, dà un risultato a consuntivo lusinghiero ma un po' fuorviante: sui dodici l'utile aumenta, ma lo si deve ai primi nove mesi, mentre il trimestre gennaio-marzo 2020 sconta il pesantissimo effetto del coronavirus. L'utile annuale, al netto delle voci straordinarie, è stato di un miliardo di euro, + 13% rispetto al corrispondente periodi di un anno prima. Ma nel solo primo trimestre 2020 il gruppo prevede «una perdita superiore ai 200 milioni di euro» per i vari lockdown nazionali, che hanno provocato la cancellazione quasi totale deltraffico aereo. «Lamaggiorparte della flotta di Ryanair è stata immobilizzata da marzo » spiega Ryanair. Nel nuovo anno fiscale, la low coist prevede di trasportare 80 milioni di passeggeri, cioè metà dei 154 attesi prima della pandemia. Ancora fra aprile e giugno la compagnia opererà meno dell'1% dei voli previsti. Ryanai denuncia poi che il ritorno alla piena operatività «sarà reso più difficile dalla concorrenza con le compagnie di bandiera, che offriranno biglietti aerei sottocosto», potendo contare «su 30 miliardi di euro di aiuti di Stato» che Ryanair definisce « illegali, in violazione delle normative Ue», concessi a Lufthansa, Air France-Klm, Alitalia, Sas e Norwegian». —


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0763033