Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 14/01/2021
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Sorvegliate le fermate degli autobus Pattuglie di carabinieri hanno controllato l'afflusso degli studenti

PESCARA Pattuglie di carabinieri davanti alle scuole superiori, prima e dopo le lezioni, per evitare la formazione di assembramenti degli studenti.E' questo il servizio eseguito ieri in città dagli uomini dell'Arma della compagnia di Pescara, coordinata dal capitano Antonio Di Mauro, sulla scia di quanto stabilito dal comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Giancarlo Di Vincenzo. In strada il personale della sezione radiomobile del Nucleo operativo radiomobile, agli ordini del tenente Giovanni Rolando: le pattuglie sono state davanti a quattro scuole (all'ingresso o all'uscita) che hanno nelle immediate vicinanze le fermate degli autobus, in modo da accertare il rispetto delle regole anti-contagio per i ragazzi che salivano o scendevano dai pullman, il cui servizio è stato potenziato con la ripresa dell'attività scolastica in presenza. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni, a Pescara e in altri comuni della provincia. Intanto, proprio dopo l'avvio delle lezioni in presenza, la Tua, società che si occupa del trasporto pubblico locale, ha lanciato un appello.Ricordando che «il personale ha sempre garantito il "diritto" alla mobilità attraverso l'uso dei mezzi pubblici», il presidente Gianfranco Giuliante ha chiesto che «si prenda in considerazione, per la vaccinazione, l'inserimento del personale viaggiante tra le categorie a maggior "rischio" e quindi da tutelare per via dei contatti con l'utenza». «Siamo certi», dice ancora Giuliante, «che la sanità abruzzese vorrà determinarsi con un piano che preveda gli operatori del trasporto pubblico locale come soggetti da proteggere».

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0840716