Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 08/05/2021
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Trasporto scolastico, il ministro rassicura Orlando annuncia la volontà di far accedere agli ammortizzatori sociali autisti e assistenti precari. Lo annunciano in una nota la Filt Cgil regionale e provinciale

TERAMO Il ministro del lavoro Andrea Orlando assicura la disponibilità a garantire l'accesso agli ammortizzatori sociali anche ai lavoratori del trasporto scolastico nell'ambito dell'emergenza Covid. Lo annunciano in una nota la Filt Cgil regionale e provinciale. «La notizia», si legge nella nota, «è di quelle che potrebbe finalmente confortare le lavoratrici e i lavoratori del trasporto scolastico (autisti e assistenti degli scuolabus), ovvero quegli operatori precari rimasti durante la fase pandemica e, nello specifico nei primi mesi del 2021, senza stipendio ma anche senza quell'ammortizzatore sociale che invece è stato assicurato alla globalità dei lavoratori dipendenti». Secondo i sindacati il ministro rispondendo a un'interrogazione parlamentare presentata dalla deputata Stefania Pezzopane (su sollecitazione del consigliere regionale Dino Pepe) ha assicurato «la disponibilità del ministero a individuare una soluzione normativa opportuna e ragionevole che possa garantire l'accesso agli ammortizzatori sociali anche ai lavoratori del trasporto scolastico, in considerazione della peculiare tempistica dei relativi contratti di lavoro». Una vicenda che dopo le tante mobilitazioni ed iniziative promosse dalla categoria dei trasporti della Cgil (Filt Cgil di Teramo unitamente alla Filt regionale AbruzzoMolise) e che ha portato in piazza e nelle istituzioni i problemi delle 200 lavoratrici e lavoratori degli scuolabus teramani rimasti senza stipendio nel mese di marzo, è giunta fino al Parlamento. «Adesso è opportuno che il ministero, così come assicurato, trovi rapidamente una soluzione che consenta l'attivazione di un ammortizzatore sociale anche per questi lavoratori», si legge ancora nella nota, «che, a causa delle scuole chiuse, hanno visto interrotta la propria attività nei mesi di febbraio e marzo. Un cavillo normativo, legato alla data di inizio dei contratti a tempo determinato che vengono attivati solo alla ripresa dell'attività didattica finora lo ha impedito». Sul caso interviene anche Pepe che in una nota scrive: «Da parte mia confermo l'impegno a continuare a lavorare su questa vicenda finché dalle parole non si passi ai fatti. Sono comunque molto soddisfatto per questi recenti sviluppi che dimostrano l'importanza di un'azione sinergica tra la politica regionale e quella nazionale».
08 maggio 2021 il centro
 

www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0884438