Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 03/09/2022
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Viale Marconi, si va a 30 all'ora E sosta gratis solo per 60 minuti Le ultime novità decise dal Comune per rispondere alle richieste arrivate da residenti e associazioni

«Ridotta la velocità per garantire vivibilità e sicurezza». Per i parcheggi lato mare serve il disco orario


PESCARA In viale Marconi si dovrà circolare alla velocità di 30 chilometri orari, tra piazza Unione e l'intersezione con viale Pindaro, essendo stata istituita una zona a velocità limitata. E sul lato mare della strada la sosta dei veicoli sarà libera ma con disco orario di un'ora. Lo ha deliberato ieri la giunta comunale e nei prossimi giorni è attesa l'ordinanza che renderà operativi questi cambiamenti. In tal modo la giunta del sindaco Carlo Masci è andata incontro ad alcune delle richieste arrivate al Comune proprio da viale Marconi, dove le modifiche apportate dal progetto in corso di realizzazione non sono andate giù a tutti. Nei giorni scorsi, tra l'altro, sono stati installati e attivati i semafori che, fanno sapere dal Comune, sono impianti intelligenti per cui si attiveranno solo su richiesta dei pedoni che devono attraversare e al passaggio dei bus all'interno delle rotatorie (e solo per il tempo necessario al transito dei mezzi pubblici).Nella delibera si parte dal presupposto che «lungo viale Marconi insistono numerosi esercizi commerciali, attività produttive, scuole, impianti sportivi, uffici e residenze» e che questa strada «è importante per il collegamento nord-sud e viceversa». Lungo questa via «si muovono e interferiscono flussi e utenti differenti, spesso confliggenti tra loro e cioè pedoni, utenti deboli, ciclisti e automobilisti, tanto da richiedere valutazioni e provvedimenti adeguati per la gestione di questi conflitti, a garanzia della sicurezza stradale e dell'incolumità dei fruitori». Tra le valutazioni fatte anche quella sulla «elevata densità di pedoni» che attraversano la strada, essendoci numerose fermate e banchine per la salita e la discesa dei passeggeri dei bus. Nella delibera si fa anche notare che «sono arrivate segnalazioni da più parti», e cioè cittadini, comitati e associazioni, tra cui la Fiab Pescara Bici, su «significativi problemi di sicurezza stradale, considerata l'alta densità di traffico che interferisce con altre utenze» per cui «si impongono interventi a tutela dell'incolumità di tutte le categorie». È quindi «fondamentale controllare e ridurre la velocità per garantire vivibilità e sicurezza». E con il disco orario, si «garantiscono la sicurezza e l'incolumità vicino alle intersezioni».


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1013010