Bookmark and Share
Data: 07/09/2023

AEROPORTO DI PESCARA: LETTERA DEI SINDACATI A MARSILIO, “SUBITO UN CONFRONTO SUI PROBLEMI”

AEROPORTO DI PESCARA: LETTERA DEI SINDACATI A MARSILIO, “SUBITO UN CONFRONTO SUI PROBLEMI”

Le Segreterie Regionali di Cgil, Cisl e Uil unitamente alle rispettive categorie dei trasporti scrivono al Presidente della Giunta Regionale per richiedere un incontro urgente sulle problematiche inerenti l’Aeroporto d’Abruzzo e la società di gestione regionale SAGA Spa GUARDA IL SERVIZIO TRASMESSO DA RAI TGR ABRUZZO


"Sig. Presidente, le scriventi segreterie confederali regionali, congiuntamente alle rispettive federazioni di categoria, si uniscono agli interventi e alle dichiarazioni di apprensione manifestate pubblicamente e in questi giorni da alcune forze economiche e sociali presenti nel territorio, per rappresentare la preoccupazione delle parti sociali rispetto alle importanti criticità emerse da qualche mese a questa parte per l’Aeroporto d’Abruzzo ed indirettamente per la società di gestione regionale SAGA Spa".

Con questa premessa i Segretari Generali Regionali di Cgil, Cisl e Uil Carmine Ranieri, Giovanni Notaro e Michele Lombardo, unitamente ai rispettivi Segretari di categoria Filt, Fit e Uiltrasporti Aurelio Di Eugenio, Amelio Angelucci e Vincenzo Marcotullio, si sono rivolti al Presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio per mettere in risalto le diverse problematiche che attengono lo scalo abruzzese a comiciare dalle note riduzioni dei voli che hanno interessato sia lo storico collegamento su Milano Linate da parte della neonata compagnia di bandiera ITA Airways che piuttosto i collegamenti per Torino, Bergamo e Londra da parte della compagnia Ryanair con la quale peraltro proprio qualche mese fa era stato sottoscritto il rinnovo per altri cinque anni del contratto e del percorso di collaborazione tra Abruzzo Airport e il vettore irlandese.

Problemi che si sommano agli "spiacevoli contrasti istituzionali legati all’assenza di una vera Governance nella società regionale di gestione dell’importante infrastruttura aeroportuale abruzzese".

A questi significativi elementi di preoccupazione, - proseguono Carmine Ranieri, Gianni Notaro e Michele Lombardo - si aggiungono alcune perplessità legate al ruolo strategico che l’Aeroporto d’Abruzzo è tenuto ad assumere nell’ambito del riordino del sistema aeroportuale nazionale previsto dal Piano Nazionale Aeroporti, scongiurando le ipotesi ministeriali che si dovessero eventualmente riproporre e che potrebbero determinare un ridimensionamento dello scalo regionale a vantaggio di altri aeroporti ubicati in regioni limitrofe.

In ultimo e sicuramente non in ordine di importanza, - insistono Cgil, Cisl e Uil - le scriventi sono a segnalare alcuni tentativi intrapresi dal Consiglio di Amministrazione di SAGA Spa allo scopo di esternalizzare e quindi assegnare ad imprese esterne alcune attività nevralgiche per lo scalo abruzzese quali ad esempio il servizio di handling ovvero quelle attività di supporto all’utenza che rappresentano anche il front office dell’aeroporto con i viaggiatori e con i turisti.

Peraltro su questa vicenda e più in generale sulla necessità di intraprendere un necessario e fattivo confronto sul Piano industriale della società di gestione dell’aeroporto d’Abruzzo, i sindacati regionali di categoria unitamente alle rappresentanze sindacali aziendali, hanno formalizzato al Presidente Catone una richiesta di convocazione urgente per la quale le stesse hanno ritenuto dirimente che detta convocazione sia programmata dall’azienda entro e non oltre il 22 settembre p.v.

In considerazione di quanto sopra esposto, - chiosano i sindacati - le scriventi segreterie confederali regionali si rivolgono al Presidente della Giunta Regionale per avanzare la richiesta di un incontro urgente.

 


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1396630