Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 26/06/2022
Testata Giornalistica: IL MESSAGGERO
    IL MESSAGGERO

È morto Pallante, aveva ristrutturato i ruderi del 15

AVEZZANO È stato stroncato da un malore improvviso, mentre era in un cantiere a Cappelle Marsi, Vincenzo Pallante, 59 anni, noto imprenditore di origine molisana, che da anni operava in Marsica nel campo dell'edilizia. Il suo nome è anche legato al recupero del Borgo medioevale di Alba Fucens. Da una prima ricostruzione sembra che l'imprenditore, mentre era in un cantiere dove stava realizzando le opere relative al super bonus, si è sentito male e si è accasciato. Due operai sono prontamente intervenuti e hanno chiesto l'intervento del 118 ma non c'è stato nulla fa fare. Sembra che a causare la morte sia stato un arresto cardiaco. Sul posto sono intervenuti carabinieri della compagnia di Tagliacozzo che hanno accertato la dinamica e subito comunicato alla Procura di Avezzano che ha autorizzato la rimozione della salma e il trasferimento all'obitorio. La notizia si è diffusa in Marsica ma anche in Molise dove il fratello, Quintino Pallante, è assessore regionale. I funerali si terranno lunedì mattina nella chiesa di Santa Maria a Frosolone, in provincia di Isernia, dove l'uomo viveva con moglie. Enzotto, così lo chiamavano gli amici, apparteneva ad una delle famiglie più note di Frosolone, il cui nome è legato anche alla nascita di TeleMolise, oltre che al settore edile. In tanti hanno voluto testimoniare il loro cordoglio anche tramite i social. Pallante, con il suo fratello Quintino, ha ristrutturato una consistente parte dei ruderi post sisma 1915.


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1012836