Condividi: Bookmark and Share
Stampa:
Data: 05/06/2024
Testata Giornalistica: IL CENTRO
    IL CENTRO

Trasporti, sciopero Tua: adesione del 90%. Pescara, sit-in davanti all'azienda. I sindacati: «Manca il personale, la Regione intervenga subito»

Il Centro

PESCARA Sit-in dei sindacati sotto la sede della Tua a Pescara in occasione dello sciopero di quattro ore (dalle 9 alle 13), proclamato da varie sigle. Secondo Aurelio Di Eugenio (Filt Cgil Abruzzo-Molise) «vi è una carenza di personale oramai drammatica e l'azienda non assume personale viaggiante, ma anche meccanici con lavori che spesso vengono esternalizzati con un aumento di costi e la situazione si aggrava ancora di più quando l'azienda assume e lo fa attraverso le aziende di somministrazione. Per questo chiediamo all'azienda delle risposte per la risoluzione di queste problematiche». Il segretario regionale Uil Trasporti, Vincenzo Marcotullio, ha poi spiegato che «l'adesione allo sciopero è molto alta (il 90% ndr) e questo vuol dire che i lavoratori hanno risposto a queste nostre sollecitazioni. Vogliamo denunciare oggi anche l'uso distorto che questa azienda fa dei subaffidamenti. Se calcoliamo che la Regione Abruzzo ovvero l'ente appaltante appalta i propri servizi a Tua a un costo per 2,30 euro, mentre Tua li dà a 1,80, guadagnando 50 centesimi a km su ogni km effettuato dalle ditte private, sapendo che la scadenza dell'affidamento in house al 2027 e per i privati al 2026, vorremmo che ci fossero a tal proposito delle risposte da chi di dovere». Il segretario Fit Cisl Abruzzo Molise, Andrea Mascitti, ha poi aggiunto che «noi chiediamo anche alla luce dello sciopero di oggi che il presidente della Tua, Gabriele De Angelis e la Regione Abruzzo prendano in mano la situazione perché 16 milioni di contratto di servizio della divisione ferroviaria e 66 milioni per il trasporto pubblico locale garantiti dall'affidamento in house possano dare alla collettività abruzzese qualità dei servizi occupazione sana e condizione dignitose di lavoro per le maestranze. Vogliamo far sì che le tante soluzioni che abbiamo proposto da tempo vengano riconsiderate». Luciano Lizzi, segretario regionale Faisa ha concluso ricordando che «dopo 10 anni per la prima volta abbiamo un assessore ai Trasporti Umberto D'Annuntiis: sarebbe opportuno che dopo le scadenze contrattuali dei servizi del 2026 si facesse sapere quale sarà il futuro della società. Abbiamo l'impressione che la politica si disinteressi della propria azienda regionale di trasporti e chiediamo che l'assessore ci chiami per ascoltarci». In tarda mattinata l'ex presidente Tua e consigliere regionale Luciano D'Amico ha portato solidarietà ai sindacati.


www.filtabruzzomolise.it ~ cgil@filtabruzzomolise.it



 
Federazione Italiana Lavoratori Trasporti CGIL AbruzzoMolise - Via Benedetto Croce 108 - 65126 PESCARA - Cod. Fisc.: 91016710682 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
1363115